PREPARAZIONE DELLA CREMA PASTICCERA: I 4 ERRORI PIU’ COMUNI

Tabella dei Contenuti

Tutti vorremmo creare la crema pasticcera perfetta: una consistenza cremosa e vellutata che si scioglie in bocca: il colore giallo oro e il tipico profumo delicato di vaniglia e scorze di limone

Ma a volte dopo averci provato rimaniamo più o meno delusi perché il risultato non è all’altezza delle aspettative. Ti è mai successo?

Vediamo ora quali sono gli errori più comuni, a cosa sono dovuti e come puoi rimediare:

CREMA PASTICCERA LIQUIDA

Quasi sicuramente la causa è la temperatura di cottura troppo bassa (tra i 75 e gli 80°C) oppure per un errore nel dosaggio degli amidi.

SOLUZIONE: aggiungi una piccola quantità di gelatina in fogli al composto.

CREMA PASTICCERA CON GRUMI

Probabilmente non è stata mescolata abbastanza vigorosamente durante la cottura.

SOLUZIONE: passa la tua crema al setaccio.

CREMA PASTICCERA OPACA

Spesso invece dell’amido di riso e/o di mais è stata utilizzata la farina di frumento.

SOLUZIONE: in questo caso non c’è molto da fare se non rifare la crema con amidi diversi.

CREMA PASTICCERA CHE SI SEPARA E RILASCIA LIQUIDO

Probabilmente a causa di una temperatura di cottura troppo alta (superiore a 85°C).

SOLUZIONE: in questo caso ti consiglio di mescolare bene la crema e di consumarla al più presto.

Ora hai tutti gli accorgimenti necessari per creare una crema pasticcera da Serie A!

Picture of Davide Selogna

Davide Selogna

AIUTO LE PERSONE A RAGGIUNGERE I PROPRI OBIETTIVI PROFESSIONALI E PERSONALI: INSEGNO L’ALTA PASTICCERIA A PRINCIPIANTI E AMATORI

TI E' PIACIUTO l'ARTICOLO? Condividilo!

Facebook
Twitter
WhatsApp
Telegram
Email
Print

LASCIA UN COMMENTO

ultime RICETTE e consigli DAL BLOG

Vuoi avere accesso a tutti i miei videocorsi con nuove uscite ogni mese?