NAMELAKA AL CIOCCOLATO BIANCO

Tabella dei Contenuti

Cos’è la namelaka?
Questo termine deriva dal Giappone e tradotto significa ” estremamente cremoso”.
La namelaka è una delle preparazioni più utilizzate in pasticceria.Viene utilizzata per le farciture sia in pasticceria classica e in pasticceria moderna. Il suo aspetto è lucido e molto cremoso e decisamente molto invitante.
Viene spesso utilizzata per le creazioni di inserti, per le decorazioni e per golose monoporzioni moderne.

In questo articolo vediamo come può essere molto versatile in pasticceria ed ecco la ricetta della namelaka al cioccolato bianco!

INGREDIENTI

  • 200 g Latte intero (va bene anche se parzialmente scremato)
  • 340 g Cioccolato Bianco
  • 400 g Panna fresca 
  • (ATTENZIONE, da montare. Per capire se è la panna giusta, guarda l’etichetta nutrizionale con i valori dei grassi. I grassi, per 100g di prodotto si aggirano tra 32 e 38 grammi) 
  • 30 g Acqua fredda
  • 6 g gelatina animale in fogli (colla di pesce)

½ Bacca di vaniglia (aroma ulteriore facoltativo)

PROCEDIMENTO

Con l’aiuto di una forbice, rompete la gelatina in piccoli pezzi e poneteli in un contenitore con l’acqua fredda. Lasciate idratare la gelatina per almeno 10 minuti.
Intanto tritate il cioccolato bianco e ponetelo in una ciotola capiente (se possibile una caraffa da almeno 1 l). Portate ad ebollizione il latte, successivamente unite la gelatina idratata (tutta, anche la sua acqua) e mescolate fino a completo scioglimento.
Versate il latte caldo sul cioccolato bianco tritato, mescolate bene fino a quando tutto non si sarà sciolto (se il composto si raffredda e fatica a sciogliersi tutto, dategli 2 minuti in microonde alla massima potenza). Incorporate la panna fredda e emulsionate il tutto con un minipimer, possibilmente, senza inglobare aria (tenente il minipimer sul fondo; ecco il perchè della caraffa).

Fate riposare la Namelaka in frigorifero per almeno 8 ore (Passaggio molto importante!)

Adesso la vostra namelaka è pronta per essere usata in bignè, torte, farciture, crostate (non va in cottura), e molto molto altro!

Se volete usarla per le Cream Tart, dovete montarla con un frullino (o planetaria) dopo il riposo (otterrete una consistenza simile alla panna montata). Attenzione a non montarla troppo, impazzisce (proprio come la panna).

VIDEO RICETTA

Vuoi vedere le altre ricette che abbiamo realizzato tutti insieme? Vai qui

Vuoi vedere invece come si prepara la namelaka al pistacchio? Vai qui

RICEVI i PDF CON IL PROCEDIMENTO delle ricette #VIDEOLIVE

INSERISCI I TUOI DATI 👇 QUI SOTTO

Picture of Davide Selogna

Davide Selogna

AIUTO LE PERSONE A RAGGIUNGERE I PROPRI OBIETTIVI PROFESSIONALI E PERSONALI: INSEGNO L’ALTA PASTICCERIA A PRINCIPIANTI E AMATORI

TI E' PIACIUTO l'ARTICOLO? Condividilo!

Facebook
Twitter
WhatsApp
Telegram
Email
Print

LASCIA UN COMMENTO

ultime RICETTE e consigli DAL BLOG

RICEVI i PDF delle ricette #VIDEOLIVE

con tutto il procedimento

Vuoi avere accesso a tutti i miei videocorsi con nuove uscite ogni mese?